La terza CAT premiata da Footprint


La terza A del Corso Costruzioni Ambiente e Territorio lunedì 8 aprile, al Campus universitario di Parma, è stata premiata dall’Associazione Footprint nell’ambito del concorso “Parma: quale città per il futuro? Dal recupero delle periferie la tutela e valorizzazione delle biodiversità, per una vita degna di essere vissuta”. I ragazzi di diverse scuole dovevano realizzare video nel quale veniva indagato un aspetto della ricchezza e delle diversità naturali e culturali: la biodiversità intesa in senso più largo possibile.

Il Berenini ha proposto due filmati. Il primo affronta il difficile rapporto tra l’uomo e le popolazioni locali di cinghiali e lupi; il secondo ha presentato la bella storia di Seydou, un ragazzo africano che dopo aver attraversato il Mediterraneo su un gommone è ora ospite, tra mille difficoltà, della comunità di Salsomaggiore. Seydou vuole diventare un calciatore e ha cominciato a farlo correndo per i campi di calcio con indosso la maglia del Tabiano.

La classe è giunta terza, concorrendo con gli altri istituti superiori della Provincia, e si è aggiudicata un assegno di 1000 euro.